Come molti di voi già sanno, tra i nostri servizi c’è la valorizzazione dei luoghi della cultura. Durante la fase di valutazione, primo passo di un progetto, riscontriamo spesso la necessità di creare una forte identità visiva del sito di interesse culturale. Ci occupiamo quindi di realizzare brand turistici – loghi e marchi – per enti pubblici e privati. In questo breve articolo, visto l’interesse dimostrato che ci avete dimostrato, soprattutto via mail, per il post sul Museo di San Caprasio di Aulla (https://www.youtube.com/watch?v=YAoMjBX84MU), ne presentiamo tre.

1 – Casa Balestra (Molini di Triora – IM)
Casa Balestra è una dimora privata di cui ci siamo occupati nel 2017 https://www.matteosicios.com/project/progetto-multimediale-videoguida-casabalestra-2017/
Dato il suo rilevante interesse storico abbiamo creato una video-guida, un piccolo allestimento multimediale e un’immagine che potesse essere utile per comunicare i propri valori all’esterno. Dalla parole della curatrice di Casa Balestra, Daniela Lantrua:
“Il logo nasce da quella che è l’unicità della tipologia architettonica delle tre finestre che caratterizzano la dimora esprimendo così anche l’unicità delle storie e della vita che la casa sa raccontare e vivere ancora: una finestra aperta sulla nostra Storia”.
Anche per questo sito, come già successo per Aulla, abbiamo trovato, a distanza di tempo, il “nostro” logo su volantini per eventi, gadget, le tessere dell’associazione nata per la gestione e la promozione del bene. Un bella soddisfazione!
Per saperne di più: https://www.facebook.com/casabalestra13/

2 – Il logo del Parco Biamonti (San Biagio della Cima – IM)
https://www.matteosicios.com/project/parco-biamonti-comune-di-san-biagio-2015/
Il Logo del Parco Biamonti nasce dalla stilizzazione dell’occhio del grande personaggio storico a cui è dedicato il parco: lo scrittore Francesco Biamonti. La sua pupilla è anche simbolo del claim del progetto, “con gli occhi di Francesco Biamonti”; il visitatore scopre infatti il paesaggio e il paese di San Biagio (gli itinerari sono due) proprio grazie a quegli stessi luoghi che vengono raccontati nei suoi romanzi. Case, strade, olivi, piazze, sentieri, muri a secco,… tutto viene filtrato attraverso le sue parole. I tour, che si possono fare liberamente, accompagnano il turista alla scoperta dell’essenza del territorio. Forse per questo motivo, anche in questo caso, il marchio ha avuto successo. Oggi si trova su etichette di prodotti locali, nei pieghevoli delle iniziative turistiche e in tutti gli strumenti che fanno vivere il Parco. I colori riprendono il verde dell’olivo, il rosso del vino, l’azzurro del cielo.
Per saperne di più: http://www.parcobiamonti.it

3 – Vetrina della Città di Pontremoli (Pontremoli – MS)
Quando abbiamo lavorato all’impaginazione dei pannelli della Vetrina della Città di Pontremoli, in Lunigiana, (https://www.matteosicios.com/project/la-vetrina-della-citta-di-pontremoli-mc/) ci siamo presentati ad un riunione del comitato tecnico-scientifico con 3/4 bozze per un logo. Nonostante non fosse tra le richieste del committente, il Comune, abbiamo lo stesso provato ad esprimere attraverso le immagini il concetto implicito nella mission della Vetrina: accogliere il turista, spiegare le macro-tematiche proposte, gli itinerari, per poterlo incuriosire e quindi invitare alla scoperta della città stessa.
Anche in questo caso, ci ha fatto immensamente piacere scoprire che il logo è stato realmente utilizzato, non solo sui pannelli, ma anche su locandine di manifestazioni culturali.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime notizie e gli aggiornamenti.

Privacy

La tua iscrizione è avvenuta con successo

Iscriviti al Corso Professionale

Corso professionale

Newsletter

Privacy

La tua iscrizione è avvenuta con successo