Spesso mi capita di dover spiegare, talvolta anche giustificare, il mio lavoro, o meglio, la parte del mio lavoro dedicata al mondo dei social. Molte persone infatti, faticano a capire il valore aggiunto di un simile mestiere. Questo succede perché ormai i social fanno parte della nostra vita quotidiana e ci sembra di conoscerne ogni segreto anche senza particolari specializzazioni! È importante però considerare che la gestione di un profilo personale e quella di una pagina finalizzata alla promozione di un’attività, non sono la stessa cosa!
Quante volte mi è stato detto “… ma la nostra pagina facebook ha già tanti like e quando posto una foto in tanti mi mettono mi piace”. Certo questo è possibile, ma ci siamo mai chiesti quanti di quei Like possono essere convertiti in potenziali clienti? Quanti di quei Like appartengono a reali fruitori dei nostri servizi?

A questo punto è importante conoscere la differenza tra:

  • tenere aggiornata una pagina social
  • usare i social per una comunicazione mirata e efficace

Tenere aggiornata la pagina Facebook della nostra attività è sicuramente cosa buona e giusta, essenziale per comunicare costantemente col nostro pubblico, ma inserire ogni giorno foto, video, immagini e informazioni di vario genere può anche dimostrarsi un’arma a doppio taglio, soprattutto se questi contenuti non fanno parte di un piano organizzato a monte.

Andiamo quindi a individuare quali sono i 3 punti fondamentali per una comunicazione efficace, che aiuti lo sviluppo della nostra attività. L’ambito a cui mi riferisco in questo caso è il quello turistico culturale, ma ovviamente sono applicabili a tutti i settori commerciali.

1.    Avere obiettivi precisi:ogni attività nasce con un obiettivo, la famosa mission alla base delle scelte strategiche per uno sviluppo commerciale proficuo. Ebbene questo obiettivo va inserito all’interno della nostra comunicazione e raggiunto attraverso una serie di altri micro-obiettivi. Senza un punto di arrivo non si va da nessuna parte! Dobbiamo avere chiaro nella nostra testa quale sia il traguardo da raggiungere, in questo modo i contenuti della nostra pagina seguiranno automaticamente un percorso con una logica ben definita e sarà più facile per il nostro pubblico interagire con la pagina stessa.

2.     Scegliere un target precisoè fondamentale che la nostra comunicazione sia indirizzata ad un pubblico selezionato, davvero interessato ai nostri contenuti. Lo scopo principale della nostra comunicazione deve infatti essere quello di parlare a potenziali “clienti”, dobbiamo perciò parlare ai giusti fruitori.
Facciamo un esempio: se gestisco la pagina del Museo del Vino, dovrò cercare di coinvolgere turisti amanti dell’enogastronomia, gli amanti del vino, gli amanti delle tradizioni del territorio, etc… dovrò fare leva su contenuti legati a quel mondo in modo da aumentare la consapevolezza dei miei lettori fino a creare l’interesse giusto per portarli fisicamente a visitare il mio museo. Oppure immaginiamo di dover sponsorizzare la presentazione di un libro per la nostra Fondazione: innanzitutto dobbiamo pensare per chi è stato scritto il libro, cercare i potenziali lettori di quel libro e pianificare una comunicazione mirata che faccia arrivare la notizia a chi potrebbe essere interessato in modo tale da poter generare la voglia di partecipare all’evento stesso! Sarebbe totalmente inutile programmare una comunicazione generica, rivolta ad un pubblico indefinito oltre che ad un enorme spreco di risorse e tempo!

3.     Coerenza dei contenuti:è importantissimo!!! I contenuti che proponiamo devono essere coerenti con la nostra attività! Per questo motivo occorre realizzare un planning periodico (trimestrale o semestrale) per programmare i post in modo tale da dare vita a contenuti inerenti alla nostra attività che ne sponsorizzino il valore e che aumentino l’interesse e l’interattività del pubblico! Per capirci: se io posto foto di gattini e ottengo tanti Like, ho ben poco da essere soddisfatto perché prima di andare a dormire e fare sogni tranquilli dovrei chiedermi: come è migliorata la mia attività? Qual è il vantaggio che ho ottenuto? Quante nuove richieste di contatto ho avuto? Ho nuovi clienti? Beh posso giurarvi che raramente questo accade, perché nel caso specifico di Facebook, per esempio, gli algoritmi premiano proprio la coerenza. Pubblicare quindi contenuti che si allontanano dall’argomento principale della pagina, non solo non genera interesse, ma fa si che la pagina non abbia visibilità.

Ecco solo tre delle tante regole che andrebbero seguite per ottenere dei risultati soddisfacenti quando gestiamo la pagina Facebook della nostra attività ed ecco perché prima di improvvisarsi sarebbe opportuno confrontarsi con esperti e in alcuni casi delegare a loro la gestione.

Prima di tutto però ricordate: definite qual è il traguardo che volete raggiungere e agite di conseguenza! 

 

A cura di Chiara D’Aurizio

Per consigli, senza impegno, scrivi : studio2@matteosicios.com 

SE VUOI ESSESE AGGIORNATO SULLE NOVITA’ ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime notizie e gli aggiornamenti.

Privacy

La tua iscrizione è avvenuta con successo

Iscriviti al Corso Professionale

Corso professionale

Newsletter

Privacy

La tua iscrizione è avvenuta con successo