Nell’ambito della fase due, superata l’emergenza Covid 19, dovremo tutti ritornare lentamente alla normalità: gli ambienti museali, così come le aziende, le strutture ricettive e molte altre realtà, dovranno adottare tuttavia degli specifici protocolli di azione che prevedano strumenti sicuri e affidabili per la prevenzione e la sicurezza: adozione di dispositivi di protezione individuale quali mascherine e guanti igienizzazione e disinfezione degli ambienti e delle mani, ma anche soluzioni tecnologiche avanzate e affidabili per la misurazione della temperatura corporea. 

Sarà altresì necessario informare attentamente l’utenza sulle procedure stesse, con l’installazione all’accesso in ogni ambiente, di appositi totem dotati di soluzione igienizzante per le mani e corredati da monitor sui quali veicolare slides o video illustrativi delle pratiche da adottare. Prima di accedere ad ogni ambiente risulterà inoltre fondamentale la rilevazione della temperatura corporea. La verifica della temperatura corporea è uno strumento fortemente raccomandato dagli organismi competenti per massimizzare la sicurezza degli ambienti e delle persone.

In questo ambito le telecamere termografiche rappresentano un supporto essenziale, uno strumento tecnologico avanzato in grado di effettuare una rilevazione rapida ed efficace della temperatura corporea. Sono particolarmente adatte a luoghi altamente frequentati con persone in transito continuo, e quindi anche e soprattutto agli ambienti museali. 

La tecnologia termografica sfrutta il principio per il quale ogni corpo, con temperatura superiore allo zero assoluto, emette una quantità rilevabile di radiazioni infrarosse. 

Ai classici prodotti radiometrici esistenti la tecnologia utilizzata abbina telecamere specifiche per la misurazione corporea che consentono di monitorare rapidamente e in maniera dinamica e sicura, senza contatto da parte dell’operatore, la temperatura dei soggetti in una scena. Le telecamere termiche risultano dunque particolarmente indicate per scenari che necessitano di effettuare uno screening su flussi di individui in movimento per determinare potenziali stati febbrili, principale sintomo di infezioni virali. Grazie ad un’attenta ricerca fra le tecnologie presenti sul mercato vi proponiamo i migliori sistemi attualmente a disposizione(consulenza, vendita e installazione).  

SCENARI APPLICATIVI

Le telecamere termografiche, ideate per la misurazione della temperatura corporea, sono particolarmente indicate per la realizzazione di screening preliminari dello stato febbrile in scenari altamente densi di individui e con ingenti flussi di persone in movimento. 

CARATTERISTICHE:  

1. ACCURATEZZA E RILEVAZIONE SOGGETTI MULTIPLI 
L’analisi evoluta permette di catturare fino a 30 volti simultaneamente nella scena. Soggetti multipli verranno identificati velocemente e contemporaneamente, risultando molto utile per applicazioni in ambienti affollati.  

2. RILEVAZIONE VELOCE ED EFFICACE
Effettuano lo screening della temperatura in un tempo estremamente ridotto rispetto alle soluzioni tradizionali, risultando quindi particolarmente adatte in luoghi altamente frequentati con persone in transito continuo. 

3. SOLUZIONE SICURA SENZA CONTATTO  
Le Telecamere radiometriche, installate a soffitto oppure a parete, tutelano la sicurezza degli operatori in quanto consentono la misurazione della temperatura senza contatto, ad un metro di distanza ed oltre, evitando il rischio di trasmissione di agenti patogeni.  

Per ulteriori informazioni sui prodotti contattaci: info@matteosicios.com

Articolo di Valeria Ravella – Communication Product

  

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime notizie e gli aggiornamenti.

Privacy

La tua iscrizione è avvenuta con successo

Iscriviti al Corso Professionale

Corso professionale

Newsletter

Privacy

La tua iscrizione è avvenuta con successo